Browse By

Calcolo Naspi Online

La NASpI è la nuova assicurazione sociale per l'impiego (sussidio di disoccupazione) entrata in vigore a partire dal 1° maggio 2015, e fa parte dei nuovi strumenti introdotti dalla Riforma del Mercato del Lavoro, il cosiddetto Jobs Act. La NASpI ha sostituito la Aspi e la Mini-Aspi. Stai-sereno.com mette a disposizione uno strumento che ti permetterà di calcolare la tua NASpI, devi inserire:

  • Quanti mesi hai lavorato
  • A quanto ammontava il tuo stipendio lordo mensile
  • Le settimane effettive di lavoro

Se nel corso degli ultimi 4 anni hai svolto più lavori presso datori differenti, devi replicare le informazioni sopra citate per ogni lavoro. Per farlo puoi usare il pulsante "Aggiungi periodo lavorativo"

Compila i dati qui sotto



Il Calcolo Naspi Online è uno strumento utile che ti aiuterà ad individuare quanto percepiresti di indennità di disoccupazione. Il risultato generato dal Calcolo Naspi Online è ottenuto tramite l’equazione messa a disposizione dall’INPS ed è quindi un dato indicativo che potrebbe in parte differire dalla NASpI realmente spettante.

L’IMPORTO ottenuto con il Calcolo Naspi Online

Corrisponde:

  • al 75% della retribuzione media mensile lorda degli ultimi quattro anni, se questa è pari o inferiore ad un importo stabilito dalla legge e rivalutato annualmente sulla base della variazione dell’indice ISTAT (per l’anno 2015 pari ad € 1.195,00);
  • al 75% dell’importo stabilito (per l’anno 2015 pari ad € 1.195,00) sommato al 25% della differenza tra la retribuzione media mensile lorda ed euro 1.195,00 (per l’anno 2015), se la retribuzione media mensile imponibile è superiore al suddetto importo stabilito.

L’importo della prestazione non può  superare un limite massimo individuato annualmente per legge (attulamente € 1.300,00). All’indennità mensile si applica una riduzione del 3% per ciascun mese, a partire dal primo giorno del quarto mese di fruizione (91° giorno di prestazione).

Il pagamento avviene mensilmente ed è comprensivo degli Assegni al Nucleo Familiare se richiesti e spettanti.

RETRIBUZIONE DI RIFERIMENTO

L’ indennità è commisurata alla retribuzione imponibile ai fini previdenziali degli ultimi quattro anni (comprensiva degli elementi continuativi e non continuativi e delle mensilità aggiuntive), divisa per il totale delle settimane di contribuzione (indipendentemente dalla verifica del minimale) e moltiplicata per il coefficiente numerico 4,33.

INCENTIVO ALL’AUTOIMPRENDITORIALITA’ (LIQUIDAZIONE ANTICIPATA della NASpI)

Il beneficiario di indennità NASpI, che intenda avviare un’attività lavorativa in forma autonoma o di impresa individuale ovvero sottoscrivere una quota di capitale sociale di una cooperativa, può richiedere la liquidazione anticipata in un’unica soluzione dell’importo complessivo spettante e non ancora erogato. A tal fine, l’assicurato è tenuto a presentare la domanda di anticipazione in via telematica, a pena di decadenza entro 30 giorni dall’inizio dell’attività autonoma o di impresa individuale o dalla sottoscrizione delle quote di capitale della società cooperativa, ovvero dalla presentazione della domanda di NASpI se l’attività era già stata avviata precedentemente alla cessazione che ha fatto sorgere il diritto alla NASpI.

L’anticipazione, eventualmente ottenuta, deve essere restituita per intero nel caso di rioccupazione con contratto di lavoro subordinato instaurato prima della scadenza del periodo per il quale è riconosciuta la liquidazione anticipata della NASpI, salvo il caso in cui il rapporto venga instaurato con la società cooperativa della quale il percettore della NASpI ha sottoscritto una quota del capitale sociale.

Qualora il percettore di NASpI sia beneficiario dell’indennità in misura ridotta per effetto di precedente opzione per il cumulo, la prestazione anticipata sarà erogata considerando l’importo residuo da corrispondere senza l’applicazione della riduzione stessa.

Fonte: INPS

Piaciuto l'articolo?
Diventa nostro fan
Stai sereno su Facebook
 
Powered by Autience