Browse By

Da idea a progetto: le idee vincitrici della prima call targata Vulcanìc

VulcanicQualche mese fa Vulcanìc, incubatore catanese che anima la scena imprenditoriale della Sicilia orientale, ha promosso le sue prime call Da idea a progetto. Qualcuno forse lo ricorderà perché ne abbiamo parlato in occasione del lancio con Mirko Viola. Adesso invece sentiamo Simone Piceno di Impact Hub Siracusa che racconta ai microfoni di Start Me Up come è andata la cerimonia di premiazione e i progetti vincitori. Da idea a progetto era composto da tre bandi su tematiche specifiche. Per il bando Horto in Hotel a vincere sono stati addirittura due team: BioFactory e Hortel. Il primo propone la coltivazione di ortaggi in acqua ponica, un sistema quindi totalmente autosostenibile e a basso impatto ambientale, mentre Hortel è specilizzato nella creazione di orti sinergici.

I due progetti saranno incubati e andranno così a migliorare la qualità del cibo servito presso il ristorante dello Sheraton di Catania, partner di questa call. CarPlusCamp si aggiudica invece il primo posto per la call CoopUp: il progetto è un marketplace per gli amanti del campeggio all’interno del quale sia privati che aziende possono mettere i propri attrezzi a disposizione, in modo così da poter recuperare sul posto tutto il materiale necessario senza doverlo trasportare da casa. Infine la call dedicata all’innovazione sociale digitale è andato allo studio di design LA.BOO, specializzato in prodotti in bamboo. Questo materiale ha dato infatti prova di essere estremamente versatile e resistente e i ragazzi hanno in mente di utilizzarlo per la realizzazione di una serie di oggetti di design. Al momento hanno già creato una bicicletta.

Nell’intervista Simone sottolinea la difficoltà di scegliere i vincitori: «Abbiamo ricevuto quasi 37 idee e le scelte sono state davvero complicate perché i progetti erano validi e i team molto preparati. Considerando che in palio non c’era un grant ma solo mentorship siamo davvero molto contenti di come siano andate fin qui le cose». Per i team adesso iniziano i lavori che potranno essere seguiti dal sito Vulcanìc e dai profili facebook e twitter dell’incubatore catanese.

Rispondi

Piaciuto l'articolo?
Diventa nostro fan
Stai sereno su Facebook
 
Powered by Autience