Browse By

Il congedo parentale anche per i papà

Congedo parentale anche per i papàIn occasione della festa del papà la redazione di stai-sereno.com ha deciso di affrontare un argomento a tema che potrà essere molto utile ai futuri e ai neo-papà di tutta Italia, ovvero il diritto dei papà al congedo parentale in caso di nascita del figlio.

È infatti previsto un congedo obbligatorio ed un congedo facoltativo che il padre lavoratore dipendente può usufruire entro e non oltre il quinto mese dalla nascita del figlio, ma il diritto all’astensione dal lavoro può essere usufruito anche da padri adottivi o affidatari.

La misura è stata introdotta in via sperimentale dalla riforma Fornero, argomento che potete approfondire nel nostro articolo “Perché è stata necessaria la riforma Fornero“, ed è stata ripresa estesa grazie alla Legge di Stabilità 2016 che infatti estende da uno a due i giorni il congedo parentale obbligatorio e prevede due giorni di congedo facoltativo.

Le giornate di congedo parentale facoltativo possono essere usufruite dal padre, anche continuativamente, ma sono condizionate alla scelta della madre di non usufruire di altrettanti giorni del proprio congedo di maternità. In pratica nel caso in cui il padre decida di prolungare il suo congedo di due ulteriori giorni il termine finale del congedo post partum della madre sarà anticipato per un numero di giorni pari a quelli utilizzati dal padre. Il congedo facoltativo può essere però utilizzato contemporaneamente a quello della madre.

Il soggetto che intenda usufruirne ha diritto, sia per i giorni di congedo obbligatorio sia per quelli di congedo facoltativo, ad un’indennità giornaliera, a carico dell’INPS, che è pari al 100 per cento della sua retribuzione.

Come richiedere il congedo parentale

La domanda di richiesta di congedo parentale può essere fatta per via telematica via web direttamente dal cittadino tattraverso il portale dell’INPS tramite utilizzo del Pin unico, e dal 15 marzo grazie anche all’identità digitale Spid (v. articolo “Ora possiamo avere un’identità digitale grazie a Spid” per maggiori informazioni) o tramite i Patronati e i servizi telematici offerti dagli stessi.

Per ulteriori informazioni potete fare domande al nostro gruppo Consumatori: gli esperti rispondono.

La redazione di stai-sereno.com vi augura una buona festa del papà

Rispondi

Piaciuto l'articolo?
Diventa nostro fan
Stai sereno su Facebook
 
Powered by Autience