Browse By

Condividi un pasto per la solidarietà con Share the Meal

Condividi un pasto con Share The MealE’ abitudine degli Italiani passare il loro tempo a tavola con amici e parenti, sia a casa che al ristorante, oggi con Share the Meal, la nuova applicazione sviluppata su iniziativa del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP), possiamo condividere un pasto anche con chi ne ha davvero bisogno. Lo si può fare semplicemente usando il proprio smartphone ed il proprio spirito di solidarietà.

La solidarietà non è mai stata così semplice

Il funzionamento è molto semplice, basta scaricare l’applicazione sul proprio cellullare dallo store di Apple o di Android, registrarsi, inserire un metodo di pagamento e donare i pasti con un semplice tocco. Possiamo infatti scegliere di donare pasti per un bambino per un giorno al solo costo di  0,40 €, oppure selezionare pacchetti che coprono una settimana (€ 2,80) , un mese (€ 12,00) , tre mesi (€ 36,00) e cosi vià.

Un prezzo davvero ridicolo se si pensa che nei paesi industrializzati con questa cifra non si può acquistare neanche un caffè, ma ancora più impressionante se si pensa che nel mondo ci sono 2 miliardi di smartphone, un numero 20 volte maggiore di quello dei bambini che ancora oggi soffrono la fame (110 milioni).

La destinazione dei fondi

Le Nazioni Unite hanno deciso di concentrarsi su più progetti di solidarietà, anche se non contemporaneamente. Al lancio dell’applicazione i fondi erano destinati ai bambini bisognosi del Lesotho in Africa per poi indirizzarsi, una volta raggiunto l’obiettivo prefissato, ai bambini siriani rifugiati nel campo di Zaatari in Giordania.

Attualmente l’obiettivo è di aiutare circa 2000 incinte o neo-mamme in Homs (Siria) rifugiate a causa della violenza di quei territori: sono stati condivisi circa 4,6 milioni di pasti raggiungendo il 44% dell’obiettivo.

L’app è stata testata a metà dell’anno scorso in tre paesi (Germania, Austria e Svizzera) ottenendo risultanti incoraggianti con più di 1,7 milioni di pasti donati da circa 120 mila utenti. Possiamo dire che un grande contributo di solidarietà non può non arrivare anche dal paese che ha nella tavola la sua tradizione. Visitate il sito Share the Meal o scaricate l’applicazione  da i link qui sotto.

app-store
play-store

Rispondi

Piaciuto l'articolo?
Diventa nostro fan
Stai sereno su Facebook
 
Powered by Autience