Browse By

Risparmio: i 10 consigli di ADOC per il risparmio energetico

risparmioOggi 19 febbario in occasione della Giornata del Risparmio Energetico #milluminodimeno, presentata da Caterpillar Radio 2, l’Adoc,  Associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori, che aderisce anche quest’anno all’iniziativa, ha creato un decalogo di tutti gli per contenere  gli sprechi e le spese energetici.

Risparmio: alcuni consigli

Regolare la temperatura degli impianti di riscaldamento è una  essenziale per abbassare i consumi: regola prevista da una normativa nazionale, il Dpr 412/1993, che stabilisce a 20 gradi centigradi la temperatura ottimale per ambienti salutari e confortevoli . Sono molto utili le valvole termostatiche, infatti riducendo la temperatura di 1°C si risparmia il 5-10% all’anno,  mentre aumentando di 1°C oltre i 20°C il consumo cresce tra il 5 e il 7%.

Avere la caldaia in regola attraverso la manutenzione e la pulizia accurata della stessa. Effettuate periodicamente, queste operazioni aiutano a mantenerne l’efficienza e la funzionalità della caldaia, evitando sprechi e quindi costi maggiori.

Usare le valvole  termostatiche per limitare e regolare il consumo dell’acqua calda usata per il riscaldamento, riscaldando di meno gli ambienti di casa più caldi e viceversa.

Evitare la presenza di  tende, spifferi e ostacoli che ostacoli la corretta circolazione dell’aria calda è una delle prime cause dello spreco d’energia e di soldi: è opportuno tenere le tende aperte davanti ai caloriferi e non coprire i termosifoni e altre fonti di calore.

Pensare a interventi strutturali sulla casa, come la sostituzione degli infissi e l’installazione dei doppi vetri o il rivestimento del sottotetto con un materiale isolante. Riscordiamo che è possibile usufruire delle detrazioni fiscali fino al 65%, confermate dalla Legge di Stabilità 2016, a cui si aggiunge il bonus mobili che prevede la detrazione Irpef al 50% per l’acquisto di mobili e arredi ed elettrodomestici in classe A+ e A per i forni.

 

Cambiare l’aria delle stanze, che è fondamentale per mantenere un ambiente salubre,  quando i termosifoni non sono in funzione.

Riportiamo di seguito il decaloco ADOC

  1. spegnere le luci quando non servono
    2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici
    3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria
    4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola
    5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre
    6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria
    7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne
    8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni
    9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni
    10. utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città

Rispondi

Piaciuto l'articolo?
Diventa nostro fan
Stai sereno su Facebook
 
Powered by Autience